Mini Thai pork burgers

MiniBurger-2

La ricetta di oggi è estratta dal libro di Itsu che vi avevo mostrato qui, e sono questi deliziosi mini burgers di maiale! Diciamo che togli qua togli là, la ricetta è un po’ modificata 🙂 ho usato molti meno ingredienti (ma vi mostrerò anche la ricetta originale) . Ho semplificato anche il procedimento, così fare queste polpettine sarà ancora più facile! Non mangio quasi mai la carne, però questa ricetta mi ispirava e devo dire che non mi ha per niente deluso, anzi… dovreste provarla anche voi!!! Continue reading “Mini Thai pork burgers”

Salmone teriyaki senza glutine

Ecco qua! Subito una ricetta estratta dal libro di itsu di cui vi ho parlato l’altro giorno qui… Considerato che è praticamente impossibile trovare la salsa teriyaki senza glutine, la prima ricetta che ho provato è stata proprio quella, che poi può essere abbinata al salmone come in questo caso, oppure anche al pollo o al tofu… io ormai la metto anche nel latte da quanto mi piace!!! È quel dolce-salatino che crea dipendenza!! Continue reading “Salmone teriyaki senza glutine”

Nuovi libri di cucina & Paperchase I love you!

DSCF0370_Fotor

Premetto che io ho il pallino per la cartoleria fin da quando ero piccola, cioè del tipo che non vedevo l’ora di tornare a scuola per comprare quaderni, matite colorate, penne, astucci e chi più ne ha più ne metta… aggiungiamoci che ho sempre amato dipingere e durante le scuole superiori mi sono sbizzarrita con la pittura, quindi la mia condizione di malata di cartoleria si è aggravata perché sono subentrate le tempere, gli acquerelli e poi gli acrilici e i pennelli… insomma un delirio…! All’università mi sono data una calmata, per modo di dire… infatti chi mi conosce sa che senza i miei evidenziatori di un determinato colore non potevo studiare e che la mia libreria era adornata di cartelline colorate e quaderni di ogni tipo… Insomma, che vi devo dire, a me le cartolerie mi ipnotizzano, io entro lì e non capisco più niente! Fatto sta che arrivo a Glasgow e non è che io ci stessi pensando più di tanto a questo fatto della cartoleria… mi ero portata un po’ di cose dall’Italia… ma finita li… Insomma, passeggio tranquillamente per il centro e me la ritrovo lì, la cartoleria più grande e più figa che io abbia mai visto, 2 piani di tutto e di più, che si chiama Paperchase, e allora ciao! Io ovviamente ci sono entrata, e da lì alla bancarotta fraudolenta il passo è breve si sa… Ogni volta che passo di lì, dico:” Faccio solo un giro!” poi entro, e sappiamo tutti come va a finire! Ma questa volta non sono del tutto colpevole…  Continue reading “Nuovi libri di cucina & Paperchase I love you!”